DPCM 8 Marzo - Comune di germignaga

archivio notizie - Comune di germignaga

DPCM 8 Marzo

 
DPCM 8 Marzo

Oggi 8 marzo Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha firmato il nuovo Dpcm recante ulteriori misure per il contenimento e il contrasto del diffondersi del virus Covid-19 sull'intero territorio nazionale. Le misure saranno in vigore dall'8 marzo al 3 aprile.

In attesa di una analisi più dettagliata, la sintesi delle misure più significative, anche al fine di chiarire rispetto a quanto emerso nella tarda serata del 7 marzo.

Prima di tutto però due note: il senso del provvedimento è USCITE DI CASA IL MENO POSSIBILE, SOLO SE NECESSARIO.
Altra cosa: I SUPERMERCATI E I NEGOZI NON CHIUDERANNO. non servono e sono anzi dannose le corse e le code per fare scorta.
 

1. È confermato il provvedimento volto a evitare ogni spostamento in entrata e uscita dal territorio della nostra regione, nonché all'interno del territorio stesso. L'uscita, l'entrata e gli spostamenti interni saranno CONSENTITI PER COMPROVATE RAGIONI LAVORATIVE, PER MOTIVI DI SALUTE O DI NECESSITÀ. È CONSENTITO IL RIENTRO AL PROPRIO DOMICILIO, ABITAZIONE O RESIDENZA PER CHI AL MOMENTO SI TROVASSE FUORI DAL TERRITORIO

Per i frontalieri: Il testo del decreto consente l'uscita per motivi di lavoro. Il vero punto saranno le decisioni da parte Svizzera. Il tema è stato da noi amministratori segnalato ai parlamentari e ai ministeri. Mi hanno assicurato che già da ieri stanno interloquendo con Berna.
 

2. Ulteriori limitazioni nell'ambito sportivo. Le competizioni e gli allenamenti sono consentiti solo ad atleti professionisti o di categoria assoluti che partecipano a competizioni nazionali o internazionali
 

3. Conferma sospensione eventi e manifestazioni

 

4. Conferma sospensione attività didattica di scuole e servizi educativi per l'infanzia. Vietate anche le riunioni degli organi collegiali in presenza

 

5. Bar e ristoranti aperti solo dalle 6 alle 18, mantenendo la condizione della distanza di 1 metro tra i fruitori

 

6. Altre Attività commerciali consentite a condizione della distanza di 1 metro tra i clienti

 

7. Nelle giornata festive e prefestive chiuse le grandi e medie misure di vendita e i negozi nei centri commerciali. Chiusura non disposta per farmacie parafarmacie e negozi di prodotti alimentari

 

8. Conferma chiusura palestre centri sportivi piscine centri benessere e termali

 

9. Luoghi di culto aperti nel rispetto della condizione della distanza di 1 metro tra i fedeli


Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (68 valutazioni)